| 2 commenti ]

Cos’è che ci rende felici e cosa infelici?  Forse il nostro modo di considerare la felicità gioca un ruolo decisivo.  Consideriamo la felicità come qualcosa che proviene da noi e di cui siamo responsabili, o pensiamo il nostro benessere interiore come qualcosa di dipendente dalle circostanze esterne? 

Ecco, in alcuni aforismi, qualche esempio del primo atteggiamento:

“Chi è felice farà felici anche gli altri” – Mark Twain

“Non c’è dovere che sottovalutiamo tanto, quanto il dovere di essere felici” - Robert felicitaLouis Stevenson

“Marta, Marta, tu ti preoccupi e ti agiti per molte cose, ma una sola è la cosa di cui c’è bisogno. Maria si è scelta la parte migliore, che non le sarà tolta” - Luca 10:41-42

"Il male immaginario è romantico e vario; il vero male è cupo, monotono, arido, noioso.  Il bene immaginario è noioso; il vero bene è sempre nuovo, meraviglioso, inebriante " - Simone Weil

"Che vita meravigliosa che ho avuto! Vorrei solo averlo capito prima." – Colette

“E’ facile essere pesanti: difficile essere leggeri.” – G.K. Chesterton

“La prima cura dell’uomo dovrebbe essere quella di evitare i rimproveri del suo stesso cuore” – Joseph Addison

"L'ordine è la prima legge del Cielo." - Alexander Pope

“Non esiste una via per la felicità. La felicità è la via” – Buddha

“Se la tua felicita’ dipende da quello che fa qualcun altro, credo proprio che tu sia alle prese con un problema.” – Richard Bach

Ed ecco, invece, qualche esempio del secondo atteggiamento:

"Essere stuvettapido, egoista e avere una buona salute sono i tre requisiti per la felicità, ma se manca la stupidità, gli altri sono inutili." – Flaubert

"Ci sono uomini che sono felici senza saperlo." – Vauvenargues

"La ricerca della felicità è una delle principali fonti di infelicità.” – Eric Hoffer

"L'inferno sono gli altri.” – Sartre

“Non si possono fare previsioni sulle condizioni che creeranno felicità; si può solo inciampare su di esse” – Willa Cather

"Non siamo mai contenti, possiamo solo ricordare di esserlo stati una volta."  - Alexander Smith

"Chiedetevi se siete felici, e cesserete di esserlo." - John Stuart Mill

Quale di questi due atteggiamenti è quello giusto, secondo voi, per essere felici?

Gli aforismi citati sono presi in gran parte da un sito che ho scoperto oggi per caso:  Happiness Project.  Si tratta del blog dell’autrice di un bestseller americano sul tema della felicità, Gretchen Rubin.  Non ho idea di come sia il libro, ma il sito è pieno di piccoli spunti di buon senso. 

Il libro è da poco disponibile anche in Italiano:

 

Condividi

2 commenti

la giraffa e la papera ha detto... @ 11 dicembre 2010 09:17

La prima, decisamente. Una curiosità: dove ti posso seguire?

MaS ha detto... @ 11 dicembre 2010 23:03

Ho aggiunto il bottone "SEGUI" nella barra laterale. Ciao!

Posta un commento